foto1
foto1
foto1
foto1
foto1

+39 081 5292832
info@noiconvoiperlemici.it
Info Line



Menu Utente

Accesso Utenti


 

Festa a Vico 2017

 

Anche quest'anno Festa a Vico parte nel cuore della cittadina della penisola sorrentina. Gli oltre 130 chef emergenti animano le vie del centro di Vico Equense e sono ospitati dai negozi che danno vita a una nuova formula di ristorazione: si mangiano piatti presso il fioraio, il giornalaio e le boutique di abbigliamento.

 

Un modo originale per raccogliere la sfida di un cibo possibile per tutti, facile ma non banale. Una sagra nel senso originale del termine: celebrare il Made in Italy a Vico Equense

 

 ______________________________________________________________________________________

 

COME PARTECIPARE 

Durante i giorni precedenti all'evento oppure ai chioschi lungo il percorso è possibile fare direttamente le donazioni nelle mani dei rappresentanti delle O.N.L.U.S. nostre amiche che parteciperanno alla festa: l’offerta minima di 20 € che saranno destinati interamente alle associazioni permettono di assaggiare 5 piatti oltre ad avere diritto ad una bottiglia d’acqua e un caffè oppure di assaggiare 4 piatti, degustare un calice di vino ed avere diritto ad una bottiglia d’acqua e un caffè.

 

L'associzione Noi con Voi per le MICI parteciperà a Festa a Vico solo per la serata di domenica 4 giugmo. Preghiamo quindi chi volesse contribuire a sostenere la nostra Onlus di specificare di voler dare un contributo a Noi con Voi per le MICI

 

http://www.festavico.com/festavico2017/

 

 

 

La Onlus “Noi con Voi per le MICI” è stata fondata nel 2013 da un gruppo di genitori, con lo scopo primario di migliorare l'assistenza ai pazienti con Malattia Infiammatoria Cronica Intestinale (MICI) in età evolutiva. “Noi con Voi per le MICI” si impegna, inoltre, attraverso la promozione della conoscenza delle MICI, a sostenere la ricerca scientifica in tale ambito e a garantire il supporto psicologico alle famiglie, che vivono quotidianamente le difficoltà di fronteggiare una malattia cronica.

 


 

 

Non chiederti cosa il tuo paese può fare per te, chiediti cosa tu puoi fare per il tuo paese

 

 


Cosa sono Le MICI?

Le malattie infiammatorie croniche intestinali (MICI) comprendono la Colite Ulcerosa e il Morbo di Crohn.

La malattia di Crohn è caratterizzata dall'infiammazione di una o più regioni del tratto digestivo. Si può presentare ovunque tra la bocca e l'ano, ma più comunemente si localizza nell'intestino tenue e nel colon. Questa infiammazione può portare a ulcere, ascessi, fistole o restringimenti dell'intestino. Soprattutto nel bambino e nell'adolescente inizialmente la malattia si può presentare senza sintomi intestinali evidenti, e questo spesso porta ad un ritardo nella diagnosi.

La colite ulcerosa è caratterizzata da un’infiammazione che colpisce solo il colon provocando gravi ulcere e sanguinamento. Come per la malattia di Crohn, può essere presente anche infiammazione alle articolazioni, alla pelle e agli occhi.

Entrambe le condizioni sono croniche e molto debilitanti. Negli ultimi anni si è verificato un consistente aumento dell' incidenza di queste malattie nei bambini e nei giovani. Ad oggi l’incidenza delle MICI in età pediatrica è di 4-7 casi/100.000 individui per anno (adulti: Morbo di Crohn 130/100.000; Rettocolite Ulcerosa 100/100.000).

Le MICI possono manifestarsi ad ogni età, in modo indiscriminato. Possono colpire giovani e vecchi, maschi e femmine, ricchi e poveri, persone di ogni razza, religione e colore.

 


 Di cosa soffrono i bambini con MICI?

La gravità della malattia varia molto da bambino a bambino; alcuni ne soffrono costantemente, mentre altri hanno dei periodi di remissione. I principali sintomi sono il costante dolore addominale, la perdita di sangue, il vomito, la febbre e la diarrea cronica. La perdita di appetito che spesso caratterizza le MICI porta alla malnutrizione, alla perdita di peso e al rallentamento della crescita. Il trattamento della malattia deve essere adattato al paziente. Nel bambino e nell'adolescente si cerca di non ricorrere, per quanto possibile, all'uso del cortisone, che provoca effetti collaterali che includono faccia gonfia, fragilità ossea, acne e ulteriore ritardo della crescita. Per questo si preferisce ricorrere all'uso di diete liquide speciali e a immunosoppressori. Talora è necessaria la chirurgia per rimuovere la regione ammalata. Ciò costituisce un trattamento definitivo per la colite ulcerosa, ma non per la malattia di Crohn, che si può ripresentare in altri tratti dell'intestino.

Le conseguenze psicologiche non possono essere facilmente quantificate, ma possono essere devastanti sui bambini, la cui crescita fisica ed emotiva, durante la pubertà, risulta compromessa. I bambini non accettano di essere diversi dagli amici e trovano difficoltà d’inserimento a scuola e nella comunità. I sintomi, il trattamento e gli effetti collaterali possono significare la perdita completa di un’infanzia e di una adolescenza normali.


Lo statuto 

Le nostre attività 

Consiglio Direttivo